Piccola bibliografia essenziale sul socialino #Friendfeed e la sua chiusura

friendfeed-logo

Volevo scrive un bel post su friendfeed (che cesserà di esistere il 9 aprile 2015), ma poi quel che avevo da dire nel bene e nel male era già stato espresso meglio, molto meglio da altri. E allora ho deciso: faccio un post alla vecchia maniera, quella degli albori dei blog. Poche righe e un bell’elenco di link a post che di friendfeed (per gli amici frienfi) hanno parlato in queste ore. Una bibliografia sul socialino, magari utile per quei giovini che sono arrivati dopo e che magari non sanno che c’è stato un prima.
Perché nel bene e nel male friendfeed è stato importante. Una sorta di brodo primordiale, una palestra in cui si è consolidata e formata buona parte della comunità social Italiana (e turca, non scordiamolo mai😉 ).
Era il 2007, lo stesso periodo in cui in Italia cominciavamo a balbettare con la bocca parole come facebook e twitter (altrove erano già lanciatissmi). Ma mentre con i primi due si stavano ancora prendendo le misure, friendfeed per semplicità e immediatezza almeno in quel primo periodo ha visto passare sui suoi codici più o meno tutti noi. Su friendfeed, almeno io, ho imparato a rapportarmi ad una rete sociale e alle persone che la popolavano, con tutte le cose che comportava. Ho incontrato persone, che poi sono diventati amici, ho litigato, ho brindato con i cin cin 2.0, ho passato piacevoli serate, ho commentato per la prima volta in rete programmi tv (prima che la cosa diventasse routine anni dopo su twitter e facebook). Poi visto il successo di friendfeed, facebook lo comprò e alcune delle funzionalità che tanto piacevano di lui furono poi implementate sul social dei social. Uno a caso: il like. Da quel momento fu sostanzialmente lasciato a se stesso, traballante, soggetto a cadute non rare. Così un po’ alla volta gli utenti hanno cominciato a creare nuove comunità friendfiddiane su altri social in previsione del giorno in cui sarebbe stato chiuso definitivamente, e pronte ad accogliere gli esuli. Un po’ come Miami per i cubani, per intenderci. La più importante è quella su Facebook.
Ma bando alle ciance, ecco i “coccodrilli” dedicati a friendfeed dalla rete italica (in aggiornamento):

2 thoughts on “Piccola bibliografia essenziale sul socialino #Friendfeed e la sua chiusura

  1. Nell’infausto messaggio di Benjamin c’è sottinteso il consiglio di traslocare su Facebook “tanto siamo in famiglia”.. Ci sono svariate ragioni perché non l’ho fatto “da subito” e non l’ho farò La prima è che devo conciliare tre importanti esigenze: frequentare molte persone, avere comunque una seconda vita privata sia live che virtuale ed essere libero di raccontare balle strategiche. Se ricevo tre inviti a cena nello stesso sabato MI ROMPE I COGLIONI trovare improbabili scuse per aver scelto uno invece di un altro. Me la voglio sbrigare con la più clamorosa delle bugie. Se stai su FB tutto questo non è possibile. E’ inutile che tirate fuori la storia che entri con un profilo falso. Se non partecipi e quindi entri in contatto con qualcuno è come leggere passivamente un giornale che non hai scelto .. e, come posti una banale foto o racconti una cosa delle tua vita, il sistema a Rete Interconnessa di FB (per 22milioni) ti porta fatalmente in contatto con qualcuno che ti conosce, e siccome quello che ti conosce e certamente legato ad altri che ti conoscono la frittata e fatta… Su FF questo era praticamente impossibile a partire della circostanza che Friendeed era una roba quasi misteriosa. E poi trovo incivile, immorale e storicamente una catastrofe che ci sia un SITO privato che tecnicamente è “proprietario” della vita e della memoria di quasi tutta la popolazione del mondo in Rete. E’ assurdo che le Nazioni accettino una roba del genere. E’ quello che sta succedendo su FF è una ulteriore prova di arroganza economica permessa dal catastrofico ritardo intellettuale dei tradizionali poteri sugli effetti dell’Era Digitale.

  2. Pingback: E se domani chiudesse Facebook? | Borborigmi di un fisico renitente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...