Svaniti o quasi

Di Charlie Hebdo, il giornale satirico francese, di tutto quel che è successo, del dibattito sulla libertà di stampa, di opinione e di espressione non se ne parla già più. Almeno in Italia. Fa eccezione forse la notizia delle ultime ore da cui si apprende che almeno per ora la redazione sospenderà le pubblicazioni, perché c’è bisogno di una pausa e di rifiatare. Ah, fanno accezione anche quelli, pochi, ma se girate un po’ la rete qua e là trovate i loro commenti, che hanno scritto cose tipo “prendi i soldi e scappa” e altre simili inutilità.

Annunci