Non è ancora finita

caimanoPer vent’anni, cioè tutta la mia giovinezza politica e di più mi son trovato giorno dopo giorno ad imprecare tumultuosamente per buona parte contro Berlusconi, che si, per me era ed è sempre stato il nemico numero uno. Il frutto di molti mali fino a lì accumulati dalla politica e l’evoluzione degli stessi, nonché l’origine di molti dei nuovi. Il nemico numero due invece, su cui ho riversato il resto delle imprecazioni, era la sinistra, o meglio, l’incapacità della sinistra di fare il suo lavoro, cioè la sinistra. E scusate le ripetizioni. Poi un bel giorno il mondo si è rotto il cazzo, la finanza si è rotta il cazzo, la Merkel si è rotta il cazzo e pure gli italiani (e anche nel PDL qualcuno) si sono rotti il cazzo e hanno detto ciao a Silvio. Incredibile ma vero, appena caduto la sinistra ha ritrovato la strada (almeno pare). Il PDL si era addirittura aperto alle primarie, lo spread era sceso, e nonostante qualche acciacco ancora piuttosto evidente ci si stava mettendo nell’ottica di entrare in una nuova stagione, con fatica è vero, ma pur sempre nuova. Ecco, mancano 15 giorni al giorno zero dei Maya. Dico 15 alla possibile fine del mondo. Mica anni, giorni. E ne mancano circa 25 al mio compleanno, e Berlusconi cosa fa? Medita di ridiscendere in campo. E giustamente pure Crosetto si rompe il cazzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...