Da Ann a Michelle, lasciate fare alle donne

Qualche giorno fa era stata Ann Romney a tenere banco e a strappare applausi alla convention repubblicana di Tampa. Poi è stato il turno di Michelle Obama a quella democratica a Charlotte. La verità? Almeno a parole sono state più convincenti dei mariti. Insomma, il ruolo della First Lady in carica e quello della candidata a tale è molto più politico e strategico di quel che ci si immagini, e oggi più che mai potrebbe decidere il futuro di uno dei più importanti posteriori del mondo e relativa poltrona. Parafrasando si potrebbe dire “salvare il culo”. Ma viste le accoglienze viene quasi da pensare che se potessero gli americani voterebbero per loro invece che per i mariti.

Ma mettiamole a confronto:

Ann Romney a Tampa

e Michelle Obama a Charlotte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...