L’Italia dei diritti sospesi in aria

Questa foto scattata e pubblicata su Facebook da un passeggero su un volo di linea Alitalia Roma – Tunisi sta facendo il giro del web e non solo. Mostra il trattamento riservato ad un rimpatriato, legato mani e piedi e imbavagliato manco fosse una bestia (su quel volo i rimpatriati sono due, e tutti e due imbavagliati). Normale routine l’ha definita il poliziotto interpellato dal passeggero.  La società civile non credo la pensi allo stesso modo. Mi chiedo cos’altro sia routine viste le premesse e i pregressi  nei trattamenti di immigrati per cui anche la comunità europea ci ha già ammonito. Certamente qualche chiarimento è d’obbligo, magari anche qualche provvedimento.

Update:

Sulla vicenda Alitalia si esprime con le seguenti poche righe sulla sua fanpage facebook

Cari amici,

a nome della nostra comunità Facebook, abbiamo chiesto alla Polizia di Stato la loro versione dell’accaduto. Stanno approfondendo il caso e non appena vi sarà una loro comunicazione, la condivideremo immediatamente con voi sulla nostra pagina.

Alitalia Facebook Team (qui il link)

Poi vi segnalo l’articolo de Linkiesta che spiega, e mostra, come ad esempio in Francia tali pratiche siano frequenti, con la differenza però che li i passeggeri si indignano e protestano. Qui a quanto pare non è successo.

Annunci

One thought on “L’Italia dei diritti sospesi in aria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...