La prima della Scala, RAI5, il Don Giovanni e il non streaming

Ora oggi, anzi ora sta andando i scena la Prima della Scala con il Don Giovanni di Mozart diretto per l’occasione dal Maestro Daniel Barenboim e la regia di Robert Carsen. Chi, come il sottoscritto avrebbe avuto piacere nel seguire la diretta rimarrà, anzi, sta rimanendo deluso. In giorni di sbandieramenteo di diretta qui e diretta la si sono dimenticati di dirci che la diretta via streaming dell’evento non sarebbe andata in Onda. Peccato che sulla pagina di RAI5 non si capisca fino a quando, cliccando sul live, non appare il seguente cartello:

A questo punto uno potrebbe anche dire seguitela per tv. Perfetto, peccato che il digitale terrestre sia una di quelle cose tirate su tipo la diga del Vajont, a cazzo di cane, per citare Boris.

In alcune zone lo switch off non è ancora avvenuto, in altre è stato ritardato e dove già il digitale arriva non è detto che canali come RAI5 si vedano. A Modena per dire si vede, ma dove abito io, ad appena 15 km no.

Per curiosità sono quindi andato a fare un giro sulla pagina facebook di RAI5 e di RAI.TV.

C’è gente che dice: io pago il canone, voglio vedere. Altri che minacciano di non pagare più il canone etc.

E le motivazioni della RAI (non voglio esser nei panni del loro community Manager in questo momento) sono che

“purtroppo non sarà disponibile in simulcast streaming.” (dirlo prima, così la gente evita di incazzarsi?)

e lo abbiamo capito, ma perché?

“Sarà comunque in diretta radiofonica su Radio3.”

Si, grazie ma perché?

 “Ci sono vincoli rigidissimi per quanto riguarda il web.”

Ok, io non me ne intendo di vincoli e menga vincoli. Magari qualcuno più esperto nei commenti sarà gentile da spiegarlo.Ricordo che però ci son sempre RAI UNO E DUE che stan sempre li fa’n’cazzo su cui magari mandare certe cose come la cultura invece di farci vedere sei ore di vite in diretta e pontefici (che non pagano ICI e Canone) che accendono alberelli. Ci lamentiamo sempre che si fa una certa TV perché in Italia non interessa il resto. Ma son balle. Ennesimo fail della RAI, per quanto mi riguarda.

UPDATE: sulle relative pagine FB sopra linkate intanto continuano le proteste. Annoto però una cosa: in una delle risposte la RAI segnala questo link  con il post all’evento e specifica che non hanno mai parlato di diretta streaming. E’  vero, ma nemmeno si capiva chiaramente. Ora, ma solo ora dopo le proteste hanno aggiunto quest’ultima riga (che prima non c’era, altrimenti mica avrei scritto il post, e non credo di esser così cretino da averla tralasciata):

La diretta dell’evento sarà esclusivamente televisiva, poichè la Rai non dispone dei diritti per trasmettere l’evento anche in simulcast streaming.

Annunci

5 pensieri su “La prima della Scala, RAI5, il Don Giovanni e il non streaming

  1. EMILIA ha detto:

    Sono inc********ssima!!!!!!
    Il canone non lo paghero’ mai piu’!!! Ci obbligano a passare al digitale e poi, quando c’ è un evento veramente importante (cioè non stiamo parlando del “Grande fratello” ecc. ecc.) non si vede e non si sente niente!!!!
    Vorrei vedere cosa succederebbe se oscurassero tutti i canali di sport, primo fra tutti il calcio!!!!!
    Vorrei precisare che le parole che scrivo in modo educato sono la traduzione delle parolacce che sto dicendo tra me e me; faccio così solo perche’ credo che esprimersi in modo educato sia più incisivo che proferire un rosario di sproloqui!!!
    Ho scritto una mail alla RAI, fatelo anche voi!!!

  2. Marianne ha detto:

    Sono d’accordissimo, vogliono un popolo di ignoranti che s’interessi solo di calcio. Devo lavorare e avrei avuto molto piacere a vedere la diretta della Scala. Però ci fanno vedere le dirette dei funerali, dei matrimoni ma non di quello che interessa a noi.

  3. Annarita De Camillis ha detto:

    Peccato tu non abbia visto quella pagina quando è stata pubblicata, ti posso garantire che quella c’è sempre stata

  4. paz83 ha detto:

    compresa l’ultima riga: “La diretta dell’evento sarà esclusivamente televisiva, poichè la Rai non dispone dei diritti per trasmettere l’evento anche in simulcast streaming.”? L’ho letta due o tre volte per capire bene. Scrivo su blog da quasi 10 anni, e tendo a controllare bene prima di lanciarmi nella stesura di un articolo. Poi può eventualmente essere che mi sia sfuggita (ho i miei dubbi, ma può essere tutto). Però l’avrebbero notata anche molti altri utenti, che in quel caso non avrebbero preso a lamentarsi della non diretta streaming. Mi auguro comunque che in futuro anche sulla questione diritti web relativi a determinati eventi si ponga soluzione onde evitare una valanga di feedback negativi come in questo caso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...