Quello che vescovi e cardinali dicono, purtroppo

Monsignor Babini (che ricordiamolo, ha probabilmente assunto sostanze vietate, ostie calate in chissà quale liquido) ha “plagiato” chiaramente. Non mi suonava nuova quell’uscita, così sono andato a controllare, e infatti:

Ora non dico che Berlusconi meriti un premio e la sua condotta è quanto meno superficiale e contraria ai doveri del cattolico, magari si pentirà e confesserà. Ma che alla fine giudizi etici li debba dare Vendola, siamo alla frutta”. Ossia?: ” Vendola chiede a Berlusconi di cambiare stile di vita. Ma lui si è guardato? Almeno Berlusconi nel peccato, non offende la regola naturale, segue la natura. Vendola offende sia il peccato che la natura e dunque sta messo molto, ma molto peggio e taccia.

Monsignor Arduino Bertoldo, Vescovo Emerito di Folignoqui l’intervista completa – (Ne avevo scritto il 20 Gennaio 2011.)

io non ne posso più della retorica inutile di Vendola. Credo, da cattolico, che la omosessualità praticata sia un peccato gravissimo e contro natura, certamente peggiore di chi va con l’altro sesso.

Alla luce dei fatti, senza stilare classifiche, Vendola pecca molto di più di Berlusconi.

Monsignor Giacomo Babini, Vescovo emerito di Grossetoqui l’intervista completa

(Ps: Babini è lo stesso che disse “meglio preti pedofili che preti gay”)

Entrambe le interviste provengono tra l’altro dal sito Pontifex. Si sempre loro.

E alla fine arriva il Cardinal Bagnasco che definisce Licenziosi e non morali gli atteggiamenti di Berlusconi. Mettetevi d’accordo cristo, e intanto magari pagate l’Ici.


Annunci

2 thoughts on “Quello che vescovi e cardinali dicono, purtroppo

  1. Le opinioni dei vescovi “emeriti” cioè in pensione – e che possono così finalmente dire quello che una parte del mondo cattolico pensa ma non può dire -, mentre Bagnasco fa le sue prediche dal pulpito, ma senza fare nomi. La riprovazione morale senza nome, viene attribuita dai lettori a Berlusconi, ma si tratta di un testo buono per tutti gli usi. Basta rileggere quanto dice Bagnasco pensando chessò a Vendola (invece che a Berlusconi), e la “riprovazione” funziona esattamente allo stesso modo. Insomma, mi pare che la gerarchia ufficiale continui a fare il proprio ambiguo mestiere di sostegno dell’esistente cercando di inzaccherarsi il meno possibile (purtroppo qualche “incidente di percorso” esiste sempre…) mentre i cattolici “normali” fanno lo sporco lavoro di sempre appoggiando quel che di più retrivo esiste. Ah, certo, ci sono anche i “cattolici buoni”: i sacerdoti operai, le caritas ecc. La Curia e la Banca del Vaticano non li ringrazierà mai abbastanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...