Presidente (p) Orco

Ormai non c’è più limite al peggio. Dopo che all’inizio di aprile avevo letto la notizia della proposta di un disegno di legge, ad opera di esponenti del pdl e di uno di Fli, per l’abolizione della XII disposizione transitoria e finale (per intenderci quella che vieta la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista) pensavo che il limite massimo allo sfoggio di indecenza fosse stato raggiunto.

Mi sbagliavo di grosso, perché senza nemmeno dover aspettare neanche un mese intero ecco che Castelli salta fuori con quelle dichiarazioni provocatorie parecchio riottose e dal “sapor antico” nei confronti dei migranti, che intanto senza nemmeno bisogno dei suoi manganelli e fucili muoiono comunque a decine lo stesso, in mezzo al mare. A tutto questo oggi si aggiungono e vengono rese pubbliche due nuove testimonianze, due ragazze, anzi ragazzine, che all’epoca dei fatti erano appena diciottenni. Il presidente (p) orco mi verrebbe da dire. In un paese la cui classe politica attualmente alla carica del governo getta sul piatto queste premesse troverei assai illogico anche solo discutere di questioni alte e strategiche quali ad esempio quella sul nucleare, eppure. Ma siamo in Italia, e qui non valgono le regole socialmente accettabili che vigono altrove. Prima o poi tutti, dico tutti, dovremo arrenderci all’idea di fare i conti con la realtà dei fatti. Mi chiedo solo cosa stiamo aspettando.

Annunci

3 pensieri su “Presidente (p) Orco

  1. Alfredinik ha detto:

    Me lo chiedo anch’io: ma cosa aspettiamo a levarci fuori dalle “palle” e scusate il termine, questa classe politica? Rea non solo di farci fare una brutta figura con il resto del mondo, ma di incasinarci ancor di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...