Il virale di Shepard Fairey

Certo, in principio fu Andy Warhol, e forse lo è ancora e lo sarà per tanto altro tempo, ma la rivisitazione dell’icona mito (o la sua rilettura) fatta da Shepard Fairey, autore del famoso manifesto Hope della campagna presidenziale di Obama ha fatto breccia, superando ogni barriera, diventando vessillo, positivo o negativo, nelle mani della massa e strumento di comunicazione della stessa.

Da quando è comparso non ha mai smesso di essere reinterpretato, di riapparire nei contesti e angoli del mondo più diversi, in quello che forse è uno dei più grandi esempi di viralità della storia.

(link foto)

Advertisements

One thought on “Il virale di Shepard Fairey

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...