Cose dell’altro paese

Questo fine settimana è tornato in Italia per qualche giorno il nostro amico che studia musica a Rotterdam. In teoria il piatto forte doveva essere composto dai suoi resoconti, dall’impatto con la nuova realtà a tutta quella serie di aneddoti che capitano a chi si sposta per varie ragioni in un altro paese e che una volta tornato non vede l’ora di raccontarti. La realtà invece è stata un’altra. Tutta l’attenzione è stata attirata da un aneddoto sulla sua coinquilina e rispettiva posizione lavorativa in quel di Rotterdam: quando ci ha accennato al fatto che, per pagarsi gli studi, faceva la cassiera part-time in un centro commerciale 14 ore alla settimana per un compenso di 900 euro al mese ci sono cadute le braccia. Tutto il resto è passato in secondo piano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...