La zappa sui maroni è anarchica

A leggere il Resto del Carlino nei giorni immediatamente precedenti lo svolgimento del corteo Anarchico contro i Cie sembrava dovesse piovere l’inferno stile G8 sulla città di Modena. Così non è stato, ma su qualche punto i manifestanti sono riusciti a dar ragione alle previsioni. Sabato nel primo pomeriggio mi trovavo in centro, saranno state le tre del pomeriggio, e già lo spiegamento di forze dell’ordine cominciava a delinearsi imponente. Si temevano atti vandalici e forse anche qualcosa di più ad opera dei manifestanti, che dal canto loro avevano (sempre leggendo quanto riportato dalla stampa) promesso una manifestazione pacifica e civile: 20.000 euro è per il momento il conto della civiltà, stando a quanto riportato dal Carlino. Poi sulle ragioni della protesta siamo d’accordo, sono condivise. I Cie (ex Cpt) e il loro meccanismo sono da contestare e non dovrebbero essere accettati, così come tutta la questione di appalti per la gestione che gira dietro questi centri (a Modena e a Bologna sono gestiti dalla Confraternita della Misericordia il cui responsabile è Daniele Giovanardi, fratello del Politico Carlo Giovanardi, di cui avevo già parlato qui proprio in occasione di una contestazione ad opera degli anarchici e diretta verso lo stesso Daniele Giovanardi).Quello che, personalmente, invece davvero non mi piace sono il metodo e i toni. Li chiamano atti dimostrativi, ma cosa dimostra una gettata di vernice su di una vetrina? Cosa dimostra la scritta ingiuriosa su questo o quel muro?Vi dico cosa dimostra a me: che da li è passato un deficiente. Non me ne vogliano quelli che magari hanno manifestato entro i ranghi della civile convivenza e che poi finiscono per essere sommati ingiustamente al gruppetto di quelli che quel giorno non avevano di meglio da dire e da fare. Se il tutto si fosse svolto senza il minimo danno alla città (per lieve che fosse) i giornali e i cittadini forse avrebbero parlato della causa (dico forse), invece oggi cosa leggiamo del dopo manifestazione? Leggiamo dei danni, del centro-destra che ora si può gongolare nel suo “noi ve lo avevamo detto”, del comune che si costituirà parte civile nei processi contro questi signori e che, dopo la figura fatta, probabilmente ci penserà due volte la prossima prima di concedere la possibilità di un corteo che preveda nel suo percorso il transito per il centro storico, anche perché se la dovrà vedere con le associazioni dei commercianti che in quella zona hanno una attività. E tra commercianti e manifestanti, posso assicurare, conta molto di più il peso (e il “sostegno”) dei primi. E dei Cie? Ecco l’inghippo: dei Cie finirà per non parlare nessuno (o pochi), nemmeno questa volta, visto l’assist offerto. L’antagonismo ci può stare, ogni tanto, se fatto in maniera intelligente. Ma se poi finisce per rivelarsi antagonista, seppur involontario, nei confronti delle idee che si cerca di portare manifestando tanto vale a quel punto rimanere a casa e tirarsi una zappa sui maroni. Il risultato sarà il medesimo.

Annunci

4 pensieri su “La zappa sui maroni è anarchica

  1. duhangst ha detto:

    Premetto che sono pienamente d’accordo con te, far danni è da idioti, non serve a nulla e daneggi semplicemente persone che ti potrebbero appoggiare e non lo faranno più. Il problema di fondo è che la stampa ignora certe problematiche, ti porto il mio esempio comunque, manifestazione contro un eventuale apertura di un CIE a Falconara, nessun incidente, la stampa non ne ha parlato, ci fossero stati incidenti avrebbero parlato di quelli, il problema sarebbe stato comunque sorvolato. Capisci, che in questa situazione è comunque difficile far focalizzare la stampa sul problema.. O ti ignorano o parlano degli idioti che fan danni..

  2. Robba12 ha detto:

    Come non darti ragione? Alla fine è proprio un tirarsi la zappa sui piedi e diventa addirittura barzellettesco, come menare un poliziotto per dimostrare contro la violenza di questi…

  3. paz83 ha detto:

    @Duhangst (ribadendo che comunque ogni manifestazione è ben accetta e il problema son i soliti imbecilli) guarda io ho inserito qualche link dai giornali locali e come prevedibile nessuno a parlato del problema, purtroppo. Tra i pochi che ne hanno parlato ci sono quelli di Albania News (di cui tra le altre cose conosco il ragazzo che ha scritto l’articolo che ho inserito) il cui sito merita, ne consiglio la lettura e l’iscrizione al feed. E’ una testata di Modena molto interessante.
    @Robba12 il giorno in cui si riuscirà a tenerli fuori dalle manifestazioni, questi che fan danni, forse si otterrà qualcosa in più in termini di risonanza positiva. Forse.

  4. Chit ha detto:

    Certe manifestazioni come questa rischiano di passare da manifestazione a “stalla” per colpa di pochi cretini. Ben vengano dimostrazioni civili di dissenso ma proprio per esser considerate tali a volte sarebbe meglio “filtrare” meglio i partecipanti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...