Sorvegliati speciali

Nel pieno della crisi economica ci dicevano che l’Italia avrebbe retto bene, meglio di altri paesi. Poi la crisi sembrò attenuarsi e la situazione lentamente rientrare, e a quel punto cominciarono a dirci “avete visto? Cosa vi avevamo detto…” senza per altro tener conto delle decine di migliaia di posti di lavoro andati in fumo e delle decine di aziende che in un modo o nell’altro affondavano. Ma era tutto sotto controllo, e poi c’erano strumenti innovativi e di sicuro successo come la social card. Quindi gli allarmi lanciati e le preoccupazioni erano del tutto infondate, anzi, erano dannose perché avrebbero certamente danneggiato l’umore dell’intero sistema paese, a detta loro. Poi però, nonostante l’Italia a fatica sia riuscita a rimanere in qualche modo a galla si comincia ora a leggere che il debito pubblico al 115% nel 2009 salirà fino al 118% (o forse oltre) nel 2010, il secondo peggiore dopo quello Greco e che siamo, assieme a Portogallo e Spagna tra gli osservati speciali. C’è però da annotare che la nostra economia è tutto sommato più forte e che potrebbe salvarci le chiappe con la svalutazione dell’euro. In caso di collasso però non credo che salvare l’Italia sarà così “economico” come salvare la Grecia calcolando che siamo la settima economia al Mondo. E allora oltre al pepe al culo del tutto giustificato viene anche da pensare che in fondo non vada poi così bene come qualcuno si è ostinato a dire per mesi. E anche se per ora ci dicono che a livello generale possiamo “quasi respirare”, nella realtà di tutti i giorni qualche povero mortale si deve affidare alla magnanimità del prossimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...