I politici non conoscono crisi economica

Alcuni giorni fa sono uscite le cifre degli incassi dei nostri parlamentari (tra 2008 e 2009). Stamattina ho scorso un po’ questi numeri e certo i soldi per attività ludiche non mancano. E poi ti chiedi come mai si dedicano ad altro invece che fare il loro lavoro. Se poi consideriamo quei dati che indicavano lo stipendio del Presidente Obama stimato attorno ai 400.000 dollari (più i vari benefit) e lo confrontiamo con quanto dichiarato ad esempio con quanto dichiarato da Bertolaso (giusto per restare sul pezzo) circa 613.403 euro, oppure con quanto dichiarato da Di Pietro 193.211 euro ci rendiamo conto di quanto in Italia stare in politica paghi. Quasi tutti partono dai 150.000 euro e salgono e non hanno certo il ruolo e il peso di un presidente degli stati uniti. Nel libro La Casta Stella riportava le entrate del presidente della Provincia autonoma di Bolzano Luis Durnwalder, che portava a casa 320.496 euro lordi l’anno. Girando per la rete ho trovato il confronto tra Durnwalder e Arnold Schwarzenegger. Il governatore Californiano si infilava (e suppongo si infili ancora) nel portafogli più o meno 162.598 euro lordi l’anno, mentre la media degli altri governatori Usa si aggira attorno agli 88 mila euro circa, una cifra che a momenti fa sorridere l’ultimo dei portaborse italici. Va anche considerato che il pil della California è uno dei più alti al mondo piazzandosi al settimo posto. Davanti a queste cifre uno finisce per chiedersi come mai la professionalità dei nostri politici, sopratutto quelli di punta, lasci così tanto a desiderare. Non critico il guadagno. Per quanto mi riguarda uno può prendere anche due fantastiliardi al giorno, purché però la sua professionalità, il suo operato, la sua condotta siano talmente ineccepibili da giustificarne il prezzo, a maggior ragione se stiamo parlando di politici, persone quindi che hanno in un modo o nell’altro il compito di garantire il funzionamento e dello stato democratico e il rispetto delle sue regole entro cui tutti noi cittadini ci muoviamo. E in Italia questo non mi pare succeda. Almeno per ora c’è di che riflettere.

Annunci

2 thoughts on “I politici non conoscono crisi economica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...