Immigrati, criminalità e i metodi di contrasto del Cavaliere

I risultati sui nostri contrasti all’immigrazione clandestina sono molto positivi

ha detto Berlusconi dopo il Cdm tenutosi a Reggio Calabria. Poi ha messo gli immigrati clandestini sullo stesso piano della criminalità, di fatto, giusto per non soffiare sul fuoco. I risultati nel contrasto all’immigrazione del governo sono anche frutto degli accordi di qualche tempo fa con la Libia di Gheddafi, ricordate? Proprio ieri sera, su una delle reti del Cavaliere, durante il programma le Iene è andato in onda un bel servizio di Trincia sulle peripezie che devono affrontare gli immigrati attraverso il Sahara per riuscire a sperare di arrivare in questa povera Italia. Peccato che ad un certo punto del viaggio questi disgraziati si debbano confrontare con l’alleato Libico del governo Berlusconi, che mette in atto il “contrasto” all’immigrazione come pattuito, con metodi che un paese civile e democratico come il nostro dovrebbe contrastare invece che favorire con contributi e finanziamenti anche militari al governo Libico del Signor Gheddafi.

Ecco il servizio (che ho trovato su youtube in tre parti). Giudicate voi:

parte 2parte 3

Annunci

2 thoughts on “Immigrati, criminalità e i metodi di contrasto del Cavaliere

  1. Il video qui in ufficio non me lo carica, lo vedrò a casa con calma. Intanto però posso dirti come la penso in tema e cioè che le alleanze politiche italiane messe in piedi da questo governo siano almeno “discutibili” mi sembra ormai cosa certa (purtroppo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...