Noi qui dentro si vive in un lungo letargo

Alda_Merini

Noi qui dentro si vive in un lungo letargo, si vive afferrandosi a qualunque sguardo, contandosi i pezzi lasciati la fuori, che sono i suoi lividi, che sono i miei fiori.

Io non scrivo più niente, mi legano i polsi, ora l’unico tempo è nel tempo che colsi: qui dentro il dolore è un ospite usuale, ma l’amore che manca è l’amore che fa male.

(da Canzone per Alda Merini di Roberto Vecchioni)

Con queste parole si apriva forse il primo regalo che mi fu fatto da una ragazza, e che conservo ancora con estremo affetto. E’ un piccolo e sottile libricino, una raccolta di poesie di Alda Merini dal titolo: Folle, folle, folle di amore per te. Non era un regalo convenzionale per l’età che avevamo, appena ventenni, ma proprio per questo mi colpì tantissimo. Fu così che incrociai la sua poesia. Fu tramite un regalo d’amore. Appena due sere fa ero in un pub con alcuni amici. Non si parlava di calcio o di grande fratello. Si discuteva appassionatamente, quasi litigando, di poesia, neanche a farlo apposta. E così penso a che macchiavellica follia, alle volte, la vita.

Buon viaggio folle Alda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...