Piccola riflessione sullo sciopero..

Sullo sciopero, a pochi giorni dalla proposta noto in rete una netta spaccatura. Tra cinismi e incivilismi. Ci sono quelli a favore e quelli contrari. E quelli a favore già hanno cominciato a criticare, in alcuni casi anche duramente, quelli contrari. E non va bene, che ogni persona in fin dei conti è libera di agire come crede. Mal che vada il nerbo si usa a frittata fatta. Dal canto loro tra i contrari, o almeno da alcuni di essi, è stata tirata fuori l’argomentazione del non ci tocca personalmente quindi nada (è però bisogna anche cambiare litania in sto paese, che fino al momento in cui non ci infilano una supposta nel nostro culo non ci muoviamo.) Io rimango sempre dell’idea che toccando l’informazione toccano tutti, che uno scriva o meno su di un blog. Questo è un dettaglio. La maggior parte di noi è fruitore d’informazione indi per cui…

Alla fine mi torna in mente un commento letto oggi, non ricordo dove sinceramente. Diceva che alla fine non è tanto il bavaglio il problema, quanto il divide et impera. Magari non è quello l’obbiettivo che si vuole ottenere, ma torna sempre comodo sopratutto se arriva senza sforzo. Detto questo me ne vado a Modena per un paio di giorni. E come diceva il buon vecchio Piduista..buona suppos..ehm camicia a tutti.

Annunci

5 pensieri su “Piccola riflessione sullo sciopero..

  1. silvanascricci ha detto:

    D’accordissimo su quanto scrivi. E’ vero che ognuno, come si usa in democrazia, faccia quello che ritiene giusto ed opportuno, è però altrettanto vero che noi italiani se non ci tocca direttamente non ci spostiamo e non facciamo neanche a spingerci.
    Ciao

  2. calaminta ha detto:

    ps: per quanto riguarda l’informazione, non penso che il vero problema sia il fatto che non possano più pubblicare intercettazioni.
    Sono ben altri i problemi, parlando da fruitrice: notizie taciute, manipolate o parzialmente riportate per compiacere i loro padroni.

  3. duhangst ha detto:

    La liberta di scelta è fondamentale.. Quindi che ognuno faccia quello che crede, l’importante è rimanere nei termini dell’educazione e della decenza quando si cerca di confutare le opinioni degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...