Teheran chiede democrazia

In questi giorni ho sentito parlare più volte e da più parti di prima vera rivoluzione via Internet. Ci si riferiva evidentemente alla situazione di Teheran e al grande contributo che fino ad ora internet ha dato nel far filtrare immagini, video, tweets e quant’altro, attraverso la maglia censoria del regime Iraniano. I media enfatizzano l’uso del web nella protesta, per ora, finché la news tira, poi calerà presumibilmente il silenzio, come è stato sul Tibet, in Birmania, in Afghanistan, in Iraq, in Darfur e come è già stato più e più volte in Iran stesso. Io mi auguro vivamente che non sia lasciato solo ad internet, e ai ragazzi e non che da quel paese cercano di utilizzarlo per far passare i fatti, il compito di cambiare qualcosa in quel punto del mondo. Ma che ci sia un impegno reale da parte della comunità internazionale nel fare pressione reale con la speranza di ottenere un cambiamento vero. In occidente ci autoproclamiamo esportatori di democrazia, ma quando la necessità della medesima e l’aiuto per ottenerla è richiesto, realmente, a gran voce, tendiamo ad agire in maniera un po’ fiacchina e poco persuasiva. Staremo a vedere.

Annunci

3 thoughts on “Teheran chiede democrazia

  1. Teheran chiede ma la “moda” politica del momento è limitarla e non poco la democrazia, quindi credo che al di là delle “prese di distanza” ufficiale poi nella pratica non siano in molti a vederla tanto sbagliata la soluzione in atto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...