Tra i miei pensieri nelle notti di Cabiria

250px-cabiriaOre 01.43 – Mi sono appena riguardato “Le notti di Cabiria“. Ero leggermente perso tra i miei pensieri. Insofferente, ecco, credo che questo sia il termine più adatto a descrivere il mio stato d’animo. Prima di scegliere il film me ne sono stato venti minuti seduto per terra davanti alle colonnine porta dvd con una sigaretta accesa penzoloni a pensare non so bene nemmeno io a cosa. Avevo dentro la voglia di far mille cose e di far nulla allo stesso tempo. Perciò me ne stavo lì, seduto per terra, come ci si sta quando si hanno cinque anni o poco più a fantasticar del mondo e di mille altre piccole cose. Mi son tornate in mente le bombole del gas nascoste da due tendine sotto la cucina nella vecchia casa in campagna di zia e le mattonelle in cotto, rosse aceto, grosse e tutte inarcate come non se ne vedo più nelle case d’oggi. Quanti chilometri macinati a piedi nudi sopra quelle mattonelle l’estate, solo per sentire la frescura sotto i piedi nudi quando fuori nel primo pomeriggio il sole cuoceva tutto. E le serate passate nel giardino a fissare le stelle coccolati da quel frescolino che solo nelle notti d’estate, con l’odor degli zampironi poggiati sul tavolino di plastica che ti solleticano il naso mentre stai li ad osservare il fumo che sale mentre le orecchie son stordite, alienate dal canto dei grilli e delle cicale. Non c’era internet, non c’erano cellulari, solo un vecchio telefono di quelli grigi che per comporre il numero dovevi far girare la ghiera e la suoneria era solo un driiin e mica la potevi cambiare. Ti ci affezionavi e basta ben che andasse. Io me ne son stato li, venti minuti, seduto per terra, che per terra avevo voglia di stare, con la sigaretta a penzoloni che non so nemmeno se ho aspirato mentre pensavo a tutte queste cose, col cervello che frullava indietro, poi un pochino più avanti, poi nuovamente indietro. Sembrava stesse a far le manovre. Mi è venuta voglia di mettermi a piedi nudi e uscir fuori a correre sulla ghiaia, sull’erba con la brezza e le stelle sopra. Ho scorso i dvd uno a uno, poi ho preso “Le notti di Cabiria” mica per altro, ma a quel personaggio son affezionato. Comincio a guardare il film, la seguo nella sua avventura, piccolo clown sventurato. Come si fa a non immedesimarsi, a non tifare per lei? Continuo a pensare durante tutto il film. Mi lascio coccolare, mi arrabbio, mi svuoto, mi sento partecipe nei miei pensieri di quelle sventure. E’ un otto volante, sali scendi finché alla fine non sei li sul burrone, tu e lei, con Oscar che ad un certo punto ti fissa per una manciata di secondi, diritto in camera, il viso freddo, sudato, l’occhio vitreo e assassino. Cosa pensa? Temi di finire giù, anche tu, con tutto il circo, il carro e i buoi e tanti saluti, e oppalalà fine di tutti i pensieri, delle retromarce e delle manovre. Non accade, l’eroina ha ricevuto la grazia chiesta, non si è accorta che è giunta in quel momento per lei, per te, per tutto il circo il carro e i buoi e allora niente finale tragico per i pensieri e oppalalà continui, corri sulle mattonelle di cotto, e senti ancora lo zampirone anche se sei un po’ nostalgico, perso. Fino a quando eccola. Quello sguardo sorridente bagnato dalla lacrima, quel sorriso incerto ma grintoso che fissa direttamente in camera, fissa te e ti dice grazie di essere li a guardare, a pensare a lottare, a lasciarti andare con un film, con la testa, coi ricordi mentre lei se ne va avvolta da giovani canterini e musicanti. Si va giù ma si riemerge sempre. Dai pensieri quanto meno.

Un’altra paglia penzoloni è tra le mie labbra, la candela accesa, e una piccola lampadina a rinforzare il dondolante bagliore della fioca luce. Oppalalà, con tutto il circo, il carro e i buoi.

Buon fine settimana ragassuoli.

Annunci

One thought on “Tra i miei pensieri nelle notti di Cabiria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...