Il PD pacatamente alla deriva

Ulisse nave

Cominci a pensare che qualcosa non va davvero quando scopri che hai scritto più post critici sul PD, che è il partito che hai votato, quel grande pachiderma politico dell’immobilismo, rispetto a quelli sul PDL, ossia il governo in carica, ossia il “nemico”. Ma ti rendi conto che qualcosa non va anche dal fatto che non c’è scontro politico, battaglia parlamentare, elettorale, morale, etica, di cucina che il Pd vinca a scapito degli altri, il Pdl, il governo. Mentre sulla terra ferma, Emilio Fede già sghignazzava dalla torre di controllo di Malpensa (punto più alto da cui mai trasmetterà, con buona pace di europa7, di commissione EU e di commissarie e commissari vari) ore prima che si delineasse una parvenza di vittoria di Cappellacci, sull’Isola – quella che da quando è totalmente coperta dal digitale punisce gli ascolti del pres del cons. declinando le sue offerte tv- si consumava l’ennesimo capitolo della tragedia epica. Di questo nostro poema di virtù svanite e di politiche fallite. Ulisse non è riuscito a sbaragliare i proci e deve abbandonare l’Isola, ricacciato su di una nave che ora sembra andare Pacatamente alla Deriva. Cominci così a pensare che forse è il momento di valutare un cambio al comando, perché chi c’è ora forse potrebbe non essere la guida adatta. Forse non è l’uomo giusto al momento giusto. E mentre scrivo questa ultima riga sento dalla tv che Veltroni rimette il suo mandato. E giunti a questo punto o si cambia(ma chi? D’alema? Soru stesso? Bersani?) o Veltroni dovrà andare giù col pugno più duro. Un po’ meno ” democratico” e un po’ più deciso. Libertà di coscienza si, ma entro le linee del partito, se no fuori, o non si riuscirà mai ad andare avanti.

Annunci

4 thoughts on “Il PD pacatamente alla deriva

  1. io non nutro più speranze nel PD
    è un partito nato morto e senz’anima ed anche se l’ho votato sapevo di non potermi aspettare molto
    si aggiunga che in Italia l’operato di Berlusconi piace, sì piace alla maggioranza nonostante tutto, e allora mi chiedo che senso abbia fare un partito come il PD che si dimostra solo una copia del PDL senza avere neanche la capacità di rendersi credibile
    Sono davvero arrivato al punto in cui temo mi sarà impossibile votare alle prossime elezioni
    perché tra zuppa e pan bagnato francamente non c’è scelta e se non c’è scelta non c’è democrazia

  2. Sembra che le dimissioni siano state rifiutate.
    Probabilmente nessuno vuole prendere il comando di una barca che affonda, altrimenti non mi spiego il motivo.
    Il PD, non ha un anima, non è nulla se non un accozzaglia di correnti che non si riesce ad amalgamare.
    Fosse un incontro di pugilato, l’arbitro dovrebbe intervenire per evitare consenguenze pesanti al PD.

  3. Cosa succederà non lo so, vero è che è giunto il momento che si parlino chiaramente. Se lo fanno temo che il nuovo segretario lo nomino per sfinimento nel 2094!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...