Non c’è mai quiete

Nella fine di tutta questa storia su cui si può essere concordi oppure no, secondo coscienza, davvero non mi aspettavo nel momento, in quel momento, l’atteggiamento riottoso, scomposto, maleducato e irrispettoso, nei confronti degli interessati e del paese, da parte di chi era “chiamato” a dibattere su una materia così sensibile e che tocca tutti da vicino. Quei pochi attimi sono stati davvero un pugno in faccia. Così come lo saranno oggi le prime pagine di alcuni (non tutti, qualcuno che nonostante il disaccordo ha avuto il pudore di rispettare una scelta altrui c’è) quotidiani dai cui titoli Beppino Englaro ne esce come un’ assassino, e chi lo ha sostenuto come complice del delitto. Nessun rispetto, nemmeno in questo momento, della scelta altrui. Nessun pudore. Pronti a fomentare quella divisione che nulla avrebbe a che vedere con questa storia, che anzi è stata portata come battaglia sociale per tutti, anche per quelli che diversamente la pensano. Uno su tutti è il Foglio, di Ferrara, il cui titolo è impietoso e irrispettoso:

Niente moratoria per la Englaro

La disabile uccisa ieri a Udine. Il Vaticano invoca il perdono di Dio

Così come triste sarebbe se venisse confermata la fuoriuscita di qualche immagine scattata col cellulare dall’interno della Clinica la Quiete, adesso che tutto è andato, infrangendo quella volontà familiare di non mostrare altre immagini se non quelle di prima dell’incidente. Quando vennero mostrate quelle di Terry Schiavo l’opinione pubblica Americana subì un duro shock, se fossero uscite anche quelle di Eluana probabilmente il signor Englaro avrebbe avuto meno difficoltà. Ma non lo ha, coraggiosamente, fatto. Nei giorni scorsi si era paventato un’ abbassamento dei toni. Così non è stato, e anzi, da qualche ora il fango viene ulteriormente gettato da talune persone a cui il rispetto non è mai stato insegnato.

Annunci

4 thoughts on “Non c’è mai quiete

  1. Adesso ci sarebbe veramente bisogno di raccoglimento, si è esagerato.
    Il sig. Englaro merita tutto il rispetto di questo mondo, perchè possa superare quello che ha dovuto vivere in questi ultimi tempi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...