Berlusconi, governando dal Paradiso

moseE’ Natale, E’ Natale, si può fare di più…cantava un jingle, più o meno. E il prode Silvio ci riprova a fare di più. Cambiare la costituzione, almeno in certi suoi punti. Dice che saranno i cittadini alla fine a scegliere. Ma trattandosi del cavaliere non ci credo. Come può dire che vuole fare certi cambiamenti e poi di contro affermare che non si siederà al tavolo della trattativa con l’opposizione? Quindi mi vien da supporre che vorrà fare tutto da solo, nel vero spirito democratico che lo contraddistingue. Già sta sollevando nuove lamentele dalla magistratura, alcuni provvedimenti  rallenteranno, se non impediranno addirittura tutte quelle indagini, che richiedono l’intercetazione telefonica e che prevedono una pena inferiore a 10 anni, reati di turbativa d’asta ad esempio e amministrativi. Insomma, tutti quei reati in cui i politici sguazzano come porci nel fango. Già la legge prevede agevolazioni per i reati di questo tipo, fino a 5 anni di pena, poi ci mettiamo questo e vien da pensare che l’impunità potrebbe aumentare. Bloccherà le indagini sulla mafia, dicono, e guarda a caso molte di queste indagini finisco per inciampare in qualche politico di questo o quello schieramento. Un caso, ovviamente. Berlusconi è ancora ossessionato dai magistrati. Persecuzione l’ha sempre definita. E così a ridaje con la separazione della carriera dei magistrati. Sarà, in ogni processo che si rispetti, o scandalo o quant’altro il Cavaliere ci finisce sempre dentro. Forse è un caso reale di persecuzione, o forse no. Però dico io, cosa ti sbatti tanto se poi alla fine riesci sempre ad uscirne bene? La prescrizione è sempre dalla loro tanto. Non assoluzione, ma prescrizione, che per loro va anche troppo bene. L’altra cosa a cui pensavo è questo suo continuo riferimento alla religione. E’ unto dal signore, e infatti scivola bene tra le maglie della giustizia uscendone sempre illeso, Governa dal Paradiso che è una posizione di tutto rispetto, moltiplica pani, pesci, soldi e voti…e Dio solo sa come ci riesce, e ora tenta pure la mossa della separazione. Un tempo ci riuscirono con le acque, adesso lui ci tenta con la carriera dei magistrati. L’Unico miracolo che non fa è ridare la vista al cieco, che in questo caso sono gli italiani. Ma suppongo vada bene così.

Annunci

6 pensieri su “Berlusconi, governando dal Paradiso

  1. duhangst ha detto:

    Cambiare la costituzione senza collaborare con l’opposizione?
    Ma non serve una maggioranza qualificata per farlo?
    O.t.: Mi mancava questi tuoi post acido sarcastici 😉

  2. chit ha detto:

    La verità è che non c’è peggior sordo di chi è sordo veramente e “loro”, alle richieste ed ai bisogni VERI delle persone, sono abbastanza sordi… per non dire che nun gliene po’ fregà de meno! :-S

    Azzi nostri caro paz!!!

  3. Signor Ponza ha detto:

    Sentivo oggi che uno dei suoi simpaticissimi portavoce diceva che è necessario cambiare la Costituzione, “possibilmente” con un ampio consenso. Cioè in poche parole ci sarà largo consenso se gli altri approvano quello che vogliono fare loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...